SVILUPPO DELLA TAVOLA SURF E SCIENZA: INTERVISTA A LUCA OGGIANO

Luca Oggiano è CEO della startup NablaFlow e ricercatore presso l’Università norvegese di scienza e tecnologia (NTNU) e Institutt for Energiteknikk (IFE). Attraverso il suo lavoro è in grado di assistere il settore Ricerca e Sviluppo delle tavole surf integrando la progettazione CAD.


Ciao Luca! La tua natura poliedrica e la tua Mission come consulente per una nota Surfboard Warehouse ci ha incuriosito molto. Da dove nasce questa tua passione?

Ciao Angelo! A dire il vero ho sempre avuto una passione per il surf e la scienza e ho iniziato il mio percorso conseguendo un dottorato di ricerca e master in Ingegneria Aerospaziale. Mi sono poi focalizzato sulla tecnologia sportiva e ho lavorato a lungo con l’energia eolica, l’aerodinamica e l’idrodinamica per migliorare e migliorare la progettazione del prodotto. Ho realizzato progetti di design per il ciclismo (TeamSky, Castelli, KASK, Cycling Australia, Tour De France), Running (Adidas e Puma), Speed Skating (Spinno), Sci e Salto con gli sci (Norwegian Olympic Team) e, per l’appunto, sviluppo della tavola da Surf con The Surfboard Warehouse e AlterEgo.

Mentre come sei arrivato a diventare surfista, da Sardo immagino che hai scoperto il surf abbastanza presto

Nemmeno troppo presto in realtà (risata)… Ho iniziato a fare surf quando avevo 20 anni. Sulle onde de La Marinedda a isola rossa. Dalla
prima onda non ho più smesso. Purtroppo, avendo vissuto a Torino e Trondheim, ero distante dal mare, ma ho sempre cercato di direzionare la mia vita verso il surf. Vivendo un anno in Australia e uno alle Hawaii. Ora vivo a 3km dai migliori spot norvegesi e, nonostante il freddo, sono in acqua ogni volta che ci sono onde. Anche con temperature di meno 10 gradi.

Compleimenti per l’ottima resistenza al freddo…Io mi lamento già dell’inverno Italiano!

Ma torniamo alla tua attività professionale. Raccontaci un po come si uniscono, le tue competenze in idrodinamica con quelle informatiche?

Attraverso l’uso di Computational Fluid Dynamics (CFD) sono in grado di calcolare e quantificare le statistiche delle prestazioni dei nostri modelli di tavole da surf e stand up paddleboard e dare una panoramica sul futuro sviluppo della tavola surf e sul miglioramento attraverso l’uso di test generati al computer. Posso calcolare la resistenza, la velocità e la galleggiabilità di un prodotto per facilitare la progettazione e lo sviluppo delle tavole, sia in condizioni statiche che in condizioni di manovra.

In pratica date i giusti input agli shaper per lo sviluppo della tavola..

Esatto! Attraverso l’uso di CFD siamo in grado di simulare il flusso d’acqua, le onde e quantificare il modo in cui una tavola da surf interagirà con un’onda in un ambiente virtuale con l’uso dei nostri prototipi CAD. Utilizzando CFD è ora possibile esplorare gli intricati comportamenti e le differenze tra modelli e design per aumentare le prestazioni dei nuovi prodotti prima di essere costruiti, consentendo quindi progettazioni migliori, tempi di sviluppo più brevi e un prodotto finale supportato dalla scienza. Con l’aiuto della tecnologia CFD, siamo ora in grado di supportare i nostri shapers con dati reali per assistere nella raffinazione ed evoluzione dei loro modelli di schede e, in definitiva,fornire ai nostri team e ai clienti le tavole con le migliori prestazioni!

Attraverso l’uso di Computational Fluid Dynamics (CFD) siamo in grado di simulare il flusso d’acqua,le onde e quantificare il modo in cui una tavola da surf interagirà con un’onda in un ambiente virtuale con l’uso dei nostri prototipi CAD…

LUCA OGGIANO

Cosa vedi nel tuo futuro, quali saranno i tuoi prossimi obbiettivi?

Con AlterEgo, una startup Italiana, stò lavorando molto sull’ecosostenibilità della tavola da surf. Sono convinto che la tecncologia entrerà sempre di più a far parte delle tavole da surf, definendone il design e materiali. Il mio sogno nel cassetto è quello di essere il primo ad educare surfisti professionisti ad un nuovo modo di vedere le tavole. Non più dando dimensioni geometriche ma dando paramentri fisici (portanza, resistenza, portanza in planata, resistenza nel tubo, flessibilità, damping strutturale, etc,).
In parallelo sono al lavoro su un nuovo progetto attraverso la startup NablaFlow nel quale le mie conoscenze di aerodinamica verranno messe al servizio delle città, cercando di ridurre il vento indotto dai palazzi e proponendo metodologie alternative, possibilmente, anche per la riduzione dello smog.

Grazie Luca per la chiacchierata e sopratutto in bocca al lupo per il tuo lavoro! Io insieme a tutti gli shaper di Blide guardiamo i tuoi risultati con molto interesse!

Chissà…in futuro sarebbe bello accoglierti nella nostra famiglia.

Grazie a te Angelo per l’intervista e a tutti i ragazzi di Blide! Con il vostro contributo riuscite a diffondere e spiegare il mondo delle tavole da surf . 

In bocca al lupo anche a tutti voi per il vostro progetto!


Contatti:

Linkedin: Luca Oggiano


NON SBAGLIARE TAVOLA, AFFIDATI AGLI ESPERTI

Shaper italiano mentre crea una tavola da surf, Solo su Blide progettiamo le tavole per le onde italiane

PERSONALIZZA LA TUA TAVOLA

Scrivi un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

ISCIRVITI ORA

PER TE

SCONTI E PROMOZIONI!

SCIMMIA DEL SURF?

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa per la tutela della privacy