Giulia, Matteo ed il riciclo creativo

A tu per tu con Giulia e Matteo, artigiani di riciclo creativo e surfisti.


Giulia e Matteo i Tatini, artisti che amano il surf e creare arte semplice basata sul surf e sui viaggi

Giulia Tatarella… finalmente riusciamo a sentirci per questa intervista! Per scoprire, direttamente dagli interessati, da dove nasce la loro visione di artigianato creativo..

La nostra arte (mia e del mio ragazzo Matteo Ciofi), se così vogliamo chiamarla, nasce per gioco. Entrambi abbiamo un lavoro con orari flessibili e questo ci permette di coltivare le nostre passioni, oltre a quella del surf e dello sport in generale anche quella per il riciclo creativo. Ci sentiamo una squadra vincente per il “fai da te” e la sperimentazione! Quando è arrivato il momento di arredare casa abbiamo cominciato a cercare legno di scarto per realizzare i nostri mobili. Una fabbrica di infissi di Roma nord ci ha concesso di prendere gli scarti della loro produzione e così, non solo abbiamo realizzato i mobili che avevamo in mente, ma abbiamo cominciato a disegnare sulle tavolette di legno di abete e a realizzare dei quadri per regalarli agli amici o per la nuova casa. Spinti da loro ci siamo ritrovati a partecipare al nostro primo mercatino! Siamo partiti con qualche quadretto su un tavolino da campeggio e il nostro furgoncino come stand e li è nata l’idea: riciclo creativo su legno con disegni semplici ispirati al surf e al mare.

Alcune tavolette disoegnate a mano dai Tatini, gli artigiani surfisti che mano creare illustrazioni semplici, ma che sanno colpire molto

Come avete conosciuto il surf e come si è unita questa passione al tuo fare artigianato?

Ho iniziato grazie a Matteo: cinque anni fa, la tavola non mi era sconosciuta… praticavo già snowboard e skate e non avevo idea che esistesse anche qui in Italia la possibilità di cavalcare le onde! La prima onda me la ricordo bene perché mi ha lasciato una cicatrice sulla tibia sinistra. Ma la felicità di sentire la forza del mare spingermi sulla tavola da surf è stata più forte del dolore! Matteo ha iniziato quando ancora qui in Italia non c’erano le scuole Surf. Frequentava il litorale laziale e vicino allo stabilimento dove era solito andare con i suoi al mare. Un pò per l’amore per il mare e un pò per la passione per i telefilm americani, provò anche lui con la tavola di un ragazzino tedesco vicino di ombrellone. Tornato dalle vacanze si fece fare la sua prima tavola su misura con i soldi messi da parte e da li è iniziato tutto…

Come definireste la vostra proposta nel panorama artigianale italiano?

Quello che facciamo di per sè non è una novità, ci sono diversi artisti che disegnano su legno utilizzando molte tecniche diverse. Nel nostro caso l’idea è quella di disegnare su legno di scarto, dargli forme e colori nuovi e partire da semplici disegni per lanciare dei messaggi che parlino di una vita fatta di cose semplici, di stimoli sani, nel rispetto della Natura. Dal disegno su legno abbiamo poi realizzato stampe, t-shirt e felpe e continuiamo a sperimentare e a studiare altri prodotti…

Giulia la creativa dei Tatini, con una sua opera

Come si è evoluta la vostra passione? Possiamo dire che si tratta a tutti gli effetti di un business o ha mantenuto il carattere di riciclo creativo amatoriale ed istintivo degli inizi?

La nostra non nasce come un’attività primaria dalla quale vogliamo trarre profitto… la possiamo chiamare condivisione: ciò non toglie che da due anni a questa parte abbiamo avuto riscontri positivi che ci hanno portato a cercare di affinare le tecniche di disegno e a studiare tutte quelle nozioni di marketing per noi del tutto nuove. Rimane comunque una sfida molto divertente! Vorremmo dedicare più tempo a questo progetto a cui crediamo molto, ma il lavoro e gli impegni quotidiani occupano gran parte delle nostre giornate. Facciamo comunque un passo alla volta, studiando anche qualche novità per i più piccini. Abbiamo avuto degli ottimi riscontri con i quadretti… sembrano molto attratti dai colori pastello e dai temi trattati!

Una tavoletta disegnata dai Tatini con alcune tavole da skate e il messaggio bellissimo LIFE

Quali sono i vostri progetti futuri?

Uno dei progetti ve lo abbiamo già anticipato:quello di studiare un modo per comunicare con i più piccoli. L’idea è quella di creare una raccolta di disegni che loro stessi possano completare, oltre ad una linea di abbigliamento a loro dedicata, che avrà come protagonisti la Natura ed il Mare. Per il resto ogni giorno è buono per realizzare un progetto nuovo: non ci chiudiamo a nuove strade e possibilità e proprio perché siamo agli inizi ci concediamo il lusso di sperimentare insieme a voi! La parte più gratificante del nostro creare? Vedere quanto venga apprezzato. Partecipiamo ad eventi di artigianato in cui vendiamo i nostri prodotti nati dal riciclo creativo ed è li che,realmente, abbiamo un riscontro diretto con le impressioni della gente…oltre ad essere un occasione preziosa per parlare con altri artisti, artigiani, appassionati di surf, skate e viaggiatori!

il logo dei taini

Segui i Tatini:


Cerchi la tavola da surf giusta per te?

Shaper italiano mentre crea una tavola da surf, Solo su Blide progettiamo le tavole per le onde italiane

Scrivi un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.