I MATERIALI CONTANO PER TE E PER L’AMBIENTE


Come abbiamo visto nel punto precedente, lo spessore è un aspetto essenziale, per questo motivo anche la qualità del materiale di cui è composta la muta è importante. I principali materiali oggi in commercio sono 3.

Neoprene:

il primo materiale utilizzato per le mute, il più comune, ma anche il più inquinante essendo il prodotto di lavorazioni chimiche a base di petrolio.

Limostene:

una gomma a base naturale estratta da una roccia calcarea. Questo tipo di gomma è più performante rispetto al classico neoprene essendo più impermeabile ed elastica, offre inoltre una maggior capacità di trattenere il calore e minor peso. Il processo di estrazione e di lavorazione non la rendono totalmente ecosostenibile, ma ha sicuramente un impatto ambientale minore rispetto al neoprene.

Processo produttivo bio gomma surf

Yulex:

Bio-gomma a base vegetale che prende il nome dall’azienda statunitense che l’ha creata. Questo nuovo materiale ha le stesse caratteristiche tecniche del neoprene, ed è oggi la migliore alternativa green. Scopri qui tutti i dettagli….

Alcuni tipi di neoprene sono molto apprezzati perché hanno una grande morbidezza e flessibilità; queste caratteristiche diventano però uno svantaggio sia per l’ambiente che per le tasche del surfista, poiché le mute tendono a allargarsi più velocemente e ad avere una vita media molto più breve rispetto a materiali meno morbidi.


GUIDA MUTA SURF:

Scrivi un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.